Aspettando Natale…e il calendario dell’avvento

Da bambina nella mia famiglia non c’è mai stata la tradizione del Calendario dell’Avvento. Non che ne abbia sofferto, ma è un’usanza che ho sempre apprezzato chi la conservava e la tramandava da genitore al figlio.

Cosi dall’anno scorso ho pensato di realizzarlo per Luca (mio compagno di vita). Anche lui da bambino non ha mai provato la frizzante attesa dello scoprire quali piccole sorprese gli avrebbe riservato fino a Natale un calendario dell’avvento. Certo Luca adesso è un bimbo un po’ cresciutello..ma a chi non piace ricevere un piccolo pensiero ogni giorno fino al giorno della Vigilia?

Dopo un calendario molto sobrio e allestito semplicemente sul mobile della cucina ho pensato per il 2016 di realizzarne uno un po’ diverso dal solito.

 

IMG_4163


Ho utilizzato alcuni legnetti raccolti durante passeggiata sulla spiaggia a Numana la scorsa primavera per realizzare la struttura.

 

IMG_4134

Ho aggiunto un filo di luci a batteria con timer,  l’ho ‘rivestito’ di 24 bustine colorate chiuse da una mollettina di legno con la classica numerazione da 1 a 24 e le ho appese in ordine sparso per rendere più divertente la ricerca.

Cioccolata e cioccolatini, piccoli gadget e qualche ‘gratta e vinci’  sono le sorprese che ho pensato di utilizzare per riempire le bustine. Golosità, un tocco ludico e speriamo un pizzico di fortuna 😉 accompagneranno il ‘piccolo’ Luca fino al giorno di Natale😂😂😂

Alla prossima se sopravvivo a questo periodo di lavoro intenso e senza sosta.

Che la forza sia con me💪🏻💪🏻💪🏻

Ciao!!!

 

 

Natale è alle porte

Quale occasione migliore per ritornare a pubblicare un articolo..Natale sta arrivando!

Amo decorare e personalizzare la nostra casa nel periodo delle feste natalizie.. e non solo.

Ho pensato a semplici decori per l’albero e ai segnaposti per la tavola delle feste.

Il materiale utilizzato è facilmente reperibile nei supermercati, nelle mercerie o dal vostro fruttivendolo di fiducia.(non il nastrino o la colla ;-))

L’alberello creato con la cannella nasce come segnaposto e si trasforma in un delizioso decoro pendente che potrete regalare ai vostri ospiti.

La realizzazione è davvero facile e alla portata di tutti!

Procuratevi 1 stecca di cannella 18 cm circa, tagliate 6 pezzi di varie misure partendo da 6 cm a scalare fino ad arrivare a 1 cm. Tagliate 15 cm di nastro, per togliere eventuali pieghe utilizzate qualche secondo il ferro da stiro tiepido. Rigirate la parte superiore del nastro verso il retro di circa 1.5 cm per creare un asola e dare spessore. Incollate. Ritagliate una stellina di feltro di circa 2.5 cm e posizionatela con una goccia di colla sulla parte anteriore più alta del nastro. Quindi utilizzando la colla a caldo applicate in ordine crescente i pezzetti di cannella partendo dalla zona sottostante della stella. Si formerà cosi un piccolo alberello. Ritagliate un piccolo cartoncino sul quale andrete a scrivere il nome dei vostri ospiti se desiderate personalizzare il segnaposto. L’alberello potrà essere utilizzato come decoro pendente inserendo un cordino nell’asola che si è creata all’inizio della procedura

Non solo un segnaposto..

Non solo un segnaposto..

 

Procuratevi alcune arance e tagliatele a fettine spesse di circa 1-3 cm. Disponetele tra 2 fogli di carta assorbente per eliminare il succo in eccesso, lasciatele riposare per 30 minuti. Accendete il forno a 100° circa, rivestite la griglia con carta forno e sistemate le fettine, fatele cuocere per 3-4 ore rigirandole di tanto in tanto. Lasciate leggermente socchiuso il forno per far circolare meglio l’aria, eviterete che si scuriscano troppo. Se non avete fretta potete utilizzare per il processo di essiccatura il termosifone, nel caso ci impiegheranno circa 15 giorni in base alla temperatura e alle ore di accensione. Una volta che le fette saranno pronte, lasciatele raffreddare. Ora potete decorarle. Fate passare il nastrino che utilizzerete per appenderle nel foro centrale, create un fiocco di rafia sulla stecca della cannella, quindi aiutandovi con la colla a caldo applicate la cannella e l’anice stellato al centro della fettina.

Decorazione arancia e cannella

Decorazione arancia e cannella

 

Procuratevi una stecca di cannella 15 cm circa, tagliatela a metà. Unite le estremità con una goccia di colla a caldo. Avvolgete ora le due stecche con un nastro e incollateli fra di loro. Con la colla a caldo fissateli alle stecche per evitare che si sfilino. Create un piccolo fiocchetto e sistematelo ad una delle due estremità, sempre aiutandovi con la colla. Ritagliate un pezzettino di cartoncino, che utilizzerete per personalizzare il segnaposto. Inseritelo nella fessura fra le due stecche di cannella. Il vostro segnaposto è pronto!

 

Segnaposto natalizio

Segnaposto natalizio

 

Spero vi siano piaciuti e che queste semplici istruzioni possano essere di aiuto per realizzarli.

Mi farebbe molto piacere ricevere le vostre foto ad opera avvenuta.

Ciao e alla prossima!

 

Instagram e le sue sorprese!

Dicembre e’ quasi alla fine…e anche questo 2015..un’anno impegnativo..come tutti gli altri.

Un anno di esperimenti, idee, scoperte, una presenza attiva nei social che mi ha permesso di conoscere nuove persone e intraprendere nuove amicizie. Il mese scorso ho aderito ad un’iniziativa lanciata su Instagram da 3 blogger affermate Pink Frilly, Le Petit Rabbit e Connie Reggiani di MammaDuePuntoZero.  # LOVECHRISTMASSWAP, uno scambio di regali tra Instagramers: io faccio un regalo ad una ragazza e un’altra lo farà a me, ma tutto nel più assoluto segreto! Mi sono sentita subito entusiasta all’idea di poter partecipare, ma….avevo delle riserve….

Riuscirò a rispettare i tempi richiesti? riuscirò a far felice la persona che mi verrà assegnata? mi sono presa qualche giorno per riflettere…il tutto si sarebbe svolto nelle settimane dell’anno che per me sono le più caotiche al lavoro…e questo mi frenava un po’ e il mio entusiasmo era offuscato

Alla fine ho deciso e mi sono iscritta!

Ero felicissima, di aver ascoltato e seguito i miei desideri…spesso li reprimo…sempre con la paura e l’insicurezza di “non riuscire”.

Ed ecco che finalmente ricevo la mail che mi comunica la mia Swapper, cioè la ragazza alla quale avrei dovuto fare il regalo…e adesso? cercando di non farmi scoprire ho ‘spiato’ il suo profilo per poter avere l’ispirazione giusta…e l’idea è arrivata! appassionata di cucina e viaggi…mamma  e lavoratrice a tempo pieno…la passione per la fotografia.

Ho pensato di realizzare un midori traveller’s notebook. Lo conoscete?

In italia non è molto conosciuto, in pratica è un taccuino per appunti di viaggio e non solo…in questi mesi girando nel web ne ho visti di bellissimi realizzati a mano in diversi materiali…cuoio,  stoffa, feltro.  Mi elettrizzava l’idea di scegliere le stoffe giuste…e i particolari per arricchirlo..

Alcune blogger australiane, coreane, giapponesi ho visto che hanno proprio il ‘culto’ di questo oggetto…esistono negozi in cui acquistare di tutto e di più per abbellirlo…personalizzarlo…mi ricorda un po’ il mio diario delle superiori…pieno di mille decori, scritte, disegni, bigliettini di qualunque cosa come per fissare ricordi bellissimi e unici…forse con questo esempio ho reso di più l’idea!

Questo è il midori che ho realizzato per Valeria di Spezie Gentili, la mia Swapper!

Midori traveller's notbook

Midori traveller’s notbook

Quaderni Moleskine come inserti e bic a 4 colori

Quaderni Moleskine come inserti e bic a 4 colori

Pin a freccia per memo

Pin a freccia per memo

Clip con cuori

Clip con cuori

Naturalmente non poteva mancare anche un piccolo pensiero per la sua bambina Carolina, così ho realizzato per lei un Beanie in felpa cuoricioso.

Beanie in felpa

Beanie in felpa

Instagram ogni giorno è una fonte di sorprese, novità, ispirazioni…chissà se mi riserverà ancora delle esperienze bellissime ed elettrizzanti come questa che ho avuto la possibilità di vivere.

Grazie di cuore a Susanna @sunday_time, la Swapper alla quale sono stata assegnata  e al suo regalo pieno di cuori!

Grazie di cuore a tutte le persone che sono entrate in contatto con me e alle nuove amicizie che ne sono nate Letizia @cinciallegra_crea e Paola @paola_blu.

Grazie di cuore a Luca il mio compagno che mi sopporta e supporta nei miei esperimenti.

Auguro a tutti un buon fine 2015 e uno strepitoso 2016!

 

 

Scaldiamoci un pochino

Finalmente l’autunno, con i suoi colori caldi…alberi vestiti di splendide sfumature..l’arietta mattutina frizzante che si lascia scaldare da un dolce tepore nelle ore centrali della giornata.. ma tutto poco a poco si sta preparando per l’arrivo dell’inverno. Possiamo dire di avere avuto una splendida estate, rovente oserei dire..ma dopo tutto che estate sarebbe senza il CALDO?! Un autunno perfetto con bellissime giornate di sole alternate a giornate piovose…temperature dolci..e qualche ora in meno di sole…ahimè il cambio dell’ora ci fa capire che siamo nel pieno dell’autunno..

Ma l’inverno rispetterà le giuste temperature?

Meglio essere previdenti e prepararsi a possibili giornate gelide…BRRRR CHE FREDDO!

Pensavo a qualcosa da realizzare tipicamente invernale…cosa potrebbe essere meglio di una caldissima e soffice sciarpa? Io da freddolosa le adoro…mi avvolgo e mi coccolo dal loro caldo abbraccio.

C’è un problema però… io non so lavorare la maglia con i ferri!!!

Ma a tutto c’è una soluzione! mi lancio a capofitto nel web alla ricerca di qualche idea…e in un attimo trovo quello che potrebbe fare al mio caso.

Arm Knitting, una tecnica semplicissima che permette di lavorare la lana solo con le mani o le braccia, evitando il classico utilizzo dei ferri.

Procurata la lana di un filato grosso, c/o i mie fornitori di fiducia La Tana dello Spillo, inizio il mio esperimento!

Primi passaggi

Primi passaggi

Prende forma

Prende forma

Sempre di più

Sempre di più

Ci vuole circa un’oretta..seguo passo a passo il tutorial e prendo il ritmo…rilassante direi…ma ci vuole sempre un po’ di concentrazione per non saltare dei ‘punti’.

Ecco la mia sciarpona finita!

IMG_20151105_092946

Infinity Scarf

Infinity scarf

Infinity scarf

Ho utilizzato due colori diversi di lana per dare movimento, nero e avorio entrambi con una leggera sfumatura lucida..ma poco evidente quando li si vede assemblati.Come suggeriva il tutorial alla fine la sciarpa si trasforma in un’ Infinity Scarf  o meglio una sciarpa ad anello.

Adesso non resta che aspettare l’inverno e chissà che magari non trovi qualche altra idea antifreddo?

Scrivetemi per qualsiasi informazione sarò felice di poter essere d’aiuto a chi come me ha deciso di avvicinarsi a questa tecnica.

Ciao a tutti a presto!

 

 

 

Una grande soddisfazione

Ciao a tutti! sono mancata per un po’…ma non perchè mi mancasse la voglia di creare, sperimentare…ma perchè le giornate durano troppo poco. Così tra lavoro, casa e famiglia il tempo che mi rimane per dedicarmi ai miei esperimenti è praticamente inesistente.

L’ estate, con i suoi picchi di caldo, quest’anno si fa sentire…e posso dire: “Era ora!!!!”.

Amo il caldo e il sole…tutto diventa più bello, leggero, allegro e anche se queste settimane di caldo africano mi hanno un po’ “piegata” non sono crollata!! anzi..

Certo, si sopporterebbe meglio quest’afa se si potesse stare in riva a mare, sul bordo di una piscina o passeggiando nei boschi, ma visto che tutto ciò per me non è possibile…facciamo in modo di vivere quest’estate nel modo migliore..l’inverno poi ci mette poco ad arrivare e troppo ad andarsene.

E visto che la mia testa, anche con questo caldo, è sempre in movimento, ho approfittato di una possibile previsione meteo “poco solare” di domenica per gettarmi in un nuovo esperimento. In settimana ho raccolto le mie idee, preso appunti guardando alcuni tutorial, procurato il materiale che mi sarebbe servito e aspettato pazientemente domenica.

Naturalmente…previsione meteo non azzeccata… almeno nella mia zona, ma ero carica come una molla al solo pensiero di potermi dedicare una giornata ad ago e filo!

Come dicevo prima mi piace il caldo, il sole… magari avere una leggera abbronzatura…la possibilità di indossare abiti leggeri…e cosa amo indossare in estate? vestitini e gonne!!!!!

Da qui il desiderio di poter realizzare una gonna a pieghe, un capo da indossare fatto da me!

Gonna a pieghe

Gonna a pieghe

Non potete immaginare l’emozione e la gioia nel vedere che il mio progetto stava prendendo vita, passo dopo passo, prendere le misure su me stessa, imbastire, cucire e…indossarla!

Essendo la prima volta che realizzavo una gonna, mi sono documentata bene. Per evitare di sprecare il tessuto ho realizzato prima di tutto un cartamodello, poi ho riportato le misure sulla stoffa.

Esperimento nell’esperimento! come la chiudo? ok la cerniera, ma la fascia in vita? bene ho provato a realizzare un’ asola con la macchina da cucire (visto che è predisposta per questo) applicato un bottone in legno a fantasia ed il gioco è fatto!!

Non vi nascondo che provo una grande soddisfazione quando la indosso…aspetto solo l’occasione giusta per ‘uscire insieme’.

Cosa ne dite? vi piace? mi farebbe molto piacere essere d’aiuto a chi come me volesse provare a realizzare per la prima volta una gonna. Scrivetemi sarò felice di rispondervi.

Ciao a presto!

 

 

 

 

Una mente geniale…

Ciao a tutti! in questi ultimi tempi sono molto impegnata con il lavoro e la famiglia, spero di potermi presto mettere all’opera con qualche nuovo progetto.

In questo momento, volevo dedicare un articolo ad un “esperimento”, per così dire, meccanico/elettronico.

L’artefice non sono io….ma il mio compagno di vita Luca.

Ebbene si….siamo due creativi…ma sicuramente lui ha una marcia in più.

A febbraio abbiamo visitato insieme la fiera Abilmente, con molto piacere e molta curiosità, mi ha accompagnato….pur sapendo a cosa poteva andare incontro. Roba da donne, avrà pensato…

Ma non e’ stato così…mentre eravamo sulla strada del ritorno, la sua testa era già in fase di elaborazione! E’ peggio di me….

Una mente geniale, numeri, elettronica e meccanica sono il suo pane quotidiano al lavoro…ma non solo al lavoro.

Mi  sono stupita che avesse raccolto materiale sulle ricamatrici….mah…ho pensato…me ne vorrà regalare una??? Beh quasi!

Ecco cosa ha realizzato in questi mesi..il video parla da solo!

Dimenticavo!!!! nel video non ha avuto alcun scupolo di omettere il disordine che regna sovrano nel nostro “laboratorio/salotto”!!!!! Che pazienza!!!!!

Buona visione!!!!

Cosa ne dite? Date un’occhiata al suo blog! Se vi trovate in difficoltà con termini incomprensibili, scrivetegli sarà felicissimo di rispondervi.

Alla prossima

Estate in arrivo….e la mia Summer Beach Bag è pronta!

Ciao a tutti! era da un po’ che non scrivevo sul mio blog, magari qualche aggiornamento veloce su Facebook, ma il tempo è poco e le cose da fare tante.

Ogni anno, quando si avvicina l’estate, mi guardo intorno alla ricerca di una borsa da mare…spero sempre di trovare quella che mi farà innamorare. Ma questo non è mai accaduto.

Da un po’ avevo il desiderio di realizzarne una…proprio come piace a me.

Piena di entusiasmo mi sono detta “Mettiamoci al lavoro!

Sono un po’ ‘maniaca’, se così mi si può definire, delle borse.

La mia borsa ideale deve essere funzionale, pratica, semplice.

Una borsa deve essere la mia compagna fidata di tutti i giorni. Per la vita quotidiana, la piscina, il tempo libero.

Deve contenere l’essenziale, o meglio cose utili, poco ingombranti e ordinate..una borsa tipo Mary Poppins!

A Gennaio ho iniziato questo progetto…tutto filava liscio, veloce, perfetto. Fino a quando non sono arrivata a chiedermi: “che manici potrei mettere?“. Un particolare da non sottovalutare..ogni particolare non lo prendo mai alla leggera. Tutto deve essere in armonia.

Purtroppo questo mi ha portato a dover sospendere, momentaneamente, questo ‘esperimento’, per dedicarmi alla ricerca dei manici giusti.

Ho effettuato ricerche nel web per trovare qualche spunto..mancavano pochi giorni all’inizio di Abilmente la fiera di Vicenza, ho pensato che magari proprio li avrei avuto la possibilità di trovare quello che cercavo. E così è stato!

Bene“, ho pensato….adesso ho tutto quello che mi serve! L’unica cosa con cui dovevo fare i conti era il poco tempo libero…la stanchezza dopo una giornata di lavoro..devo sentire che è il momento giusto, avere la giusta concentrazione per non commettere errori.

Le settimane sono passate, ma alla fine ce l’ho fatta!

Vi presento la mia Summer Beach Bag!

Summer Beach Bag

Summer Beach Bag

Approfittando di uno spiraglio di sole sono riuscita a fare questa foto. Non potevo non presentarvela in una condizione migliore! Peccato non essere al mare…in spiaggia…ma sul terrazzo di casa mia. Vi ho svelato il segreto!! Forza che l’estate è vicina!

Qualche riga più su ho detto che “La mia borsa ideale deve essere funzionale, pratica, semplice” , “Deve contenere l’essenziale, o meglio cose utili, poco ingombranti e ordinate” .

Direi che rispetta tutti i miei parametri per definirla “LA MIA BORSA IDEALE”!  Può contenere l’indispensabile, l’essenziale per una giornata di mare o piscina.

Costume, infradito, cappellino, occhiali a specchio, E-book, I-pod, pareo e cosa più importante i solari. Ops, ho fatto un po’ di pubblicità 😉

Mettiamo anche un braccialetto (nel caso di un aperitivo sulla spiaggia un accessorio serve sempre)…e la bustina per solari.

 

Particolari Summer Beach Bag

Particolari Summer Beach Bag

Interno Summer Beach Bag

Interno Summer Beach Bag

Ho riciclato un paio di jeans, cordura mimetica per la base, una stoffina di cotone a righe per l’interno, una chiusura magnetica, 2 tasche interne realizzate con quelle originali dei jeans e i manici in corda piatta Italian Style con fettuccia mimetica.

Ma il particolare che adoro…..eccolo qua:

Base Summer Beach Bag

Base Summer Beach Bag

Ho applicato un bottone in ogni lato dove si univano i due tipi di tessuto e un occhiello nei due angoli (realizzato con la fettuccia elastica mimetica ,quella per fare i braccialetti). In questo modo posso rendere più ampio il fondo della borsa per renderla più capiente.

Vi piace questa idea? L’ho personalizzata il più possibile, ma ammetto di aver preso spunto dalle borse Gabs (le adoro, appena uscite, qualche anno fa, ne ho acquistata subito una!).

Se poi voglio una borsa più piatta, devo semplicemente rimuovere l’occhiello dal bottone.

Cosa ne dite? Vi piace?

Direi che adesso l’unica cosa che manca è il sole, l’estate e via al mare!

Se avete delle domande o volete lasciare qualche commento scrivetemi, sarò felice di rispondervi.

Ciao a presto!

 

 

Modello “Arturo”

Dopo la bustina gattosa, ecco la bustina modello “Arturo”!

Realizzata per un’altra mia amica e il suo amato bulldog francese Artù (confidenzialmente Arturo Il Bullo)

 

Bustina “Arturo”

L’ho personalizzata utilizzando la sagoma della razza e applicato un piccolo cuore al collare.

Ho ripreso alcuni particolari utilizzati per l’altra bustina, è meglio non fare differenze per due amiche!

Rifinita con filo e cerniera rossa, jeans, tessuto con dei buffissimi cani e al suo interno tessuto a righe bianche e beige.

Interno bustina

Interno bustina

La gioia negli occhi della mia amica (che non se l’aspettava) mi ha reso davvero felice! Emozioni da tenere strette e farne tesoro. Ci metto il cuore e l’anima in ogni cosa che realizzo.

Ed ecco che vi presento Arturo!

Arturo Il Bullo

Arturo Il Bullo

Spero vi sia piaciuta, scrivetemi!

Ciao a presto!

 

 

 

Buona Pasqua

Coniglietto Cioccolatoso

Coniglietto Cioccolatoso

Un coniglietto di cioccolato spunta fuori dal sacchettino per augurarvi: Buona Pasqua a tutti!!!!!!

Ho realizzato questo piccolo pensiero per una nuova amica…un piccolo dono fatto a mano…per una persona solare e creativa…chissà che un giorno non ricominci a creare? Buona Pasqua Paola & George The Frenchie!

 

 

Un compleanno in arrivo….e la bustina gattosa è pronta!

 

Ho cominciato a leggere un libro ricevuto in regalo a Natale, “Marian” di Eva Polansky . Tema principale i gatti! la foto in copertina ha un ‘aria quasi familiare…. mi ricorda qualcuno…ah si!ora ricordo….uno dei miei due amori pelosi…quella pestifera della mia gattina Eris!

Sono alle prime pagine e all’inizio del 3° capitolo riporta una citazione “Il prossimo gatto della tua vita infilalo in tasca e portalo sempre con te”.

Siccome non è proprio una cosa semplice, specialmente se ne hai più di uno, ci si può accontentare di avere un gattino sulla bustina che hai sempre con te?

Così in occasione del compleanno di una mia amica, che ha ben 4 gatti, ho realizzato questa

Bustina gattosa

Bustina gattosa

Jeans, lino a pois rosa polvere, gattino con stoffa shabby con cuoricini e per finire un particolare che adoro…gomitolo prezioso realizzato con cabochon in cristallo rosa.

L’ interno righe bianche e beige, personalizzato con la mia prima etichetta (esperimento che mi ha pienamente soddisfatta).

Interno bustina

Interno bustina

Gomitolo prezioso

Gomitolo prezioso

Sono davvero contenta del risultato ottenuto, ma sicuramente la più grande soddisfazione è stata nel vedere l’espressione della mia amica quando ha aperto il regalo!!!!

AUGURI FEDDI! BUON COMPLEANNO!

Vi è piaciuta? scrivetemi!

Ciao alla prossima!